Categoria: Creature Creative

Un ponte identitario

Alghero e la Catalogna: le singolarità rivoluzionarie

La celebrazione dei 110 anni dalla nascita di Pasqual Scanu che vivremo dal 10 Aprile al 1° Maggio ad Alghero, sarà, nel panorama editoriale, culturale e degli eventi promossi dal Comune di Alghero e dalla Panoramika Editrice, la tappa conclusiva di un viaggio di ricerca identitaria iniziato 14 anni fa. Infatti, nel 2004 uscì uno studio pubblicato dall’allora neo casa editrice, un volume ambizioso, curato dal sottoscritto, benedetto da una prefazione di Nicola Tanda e supportato da una storia della letteratura algherese di Joan Herrero Armanguè e Guido Sari.
Il testo prendeva le basi proprio da “Alghero e la Catalogna” di Pasqual Scanu ed era da lui che volevo partire per dar vita a una moderna antologia di poeti algheresi che arrivasse fino ai giorni nostri e che quindi inglobasse i contemporanei (almeno fino al 2004!). Ero un giovane universitario, allora, e il progetto era più grande di me, perché si trattava di fare una selezione, di inserire alcuni ed escludere altri autori e di svincolarsi tra ideali di lingua e forma scritta che poteva diventare più una questione di identità che di letteratura.

Antonio Marras: un Proust alla Triennale di Milano

La ricerca del tempo perduto attraverso le cose ritrovate

Non può che esserci la ricerca di un tempo perduto nel ripercorrere il mucchio di stracci e migliaia di oggetti che racchiude l’opera di Antonio Marras nella Triennale di Milano. Nulla Dies Sine Linea è un modo come un altro per conoscersi e farsi conoscere, un espediente prettamente umano (e artistico) per rallentare e avere sottocchio, in un’unica campata visiva, tutto un mondo artistico interiore, variegato, sovrabbondante, senza esclusioni o compromessi espressivi.