Mission della Tribù. La narrazione che parte da te

“L’inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se c’è n’è uno, è quello che è già qui, l’inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l’inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è più rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e che cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio.” (Italo Calvino, Le città invisibili, Mondadori 1993)

Sezioniamo narrazioni per capire qual è quella cosa che in un testo, in un quadro, in un fumetto, in una musica, in un film, in un articolo di giornale, in un blog ci emoziona e ci fa star bene. Giriamo la narrazione smontata fra le mani, la passiamo tra noi e cerchiamo di replicare l’esperienza narrativa per emozionare altri viaggiatori.

Vogliamo recuperare quel puro piacere della lettura e del saper narrare, senza troppi tecnicismi, senza complicati espedienti didattici. La narrazione è semplice: leggiamo una poesia, ci piace, scopriamo perché. Alcune poesie avranno bisogno di un CapoClan che ha smontato prima di noi il testo narrativo e ha trovato quell’ingranaggio che magari mancava.

Ci piace essere liberi nelle nostre idee narrative, senza accademiche interferenze, ma sempre con rigore e precisione didattica. Ciò che sappiamo viene dal basso delle nostre esperienze narrative, ecco perché proprio una tribù. Non lasciarti ingannare se a volte usiamo parole difficili e termini come “Corso” o “Workshop”: proviamo solo ad adattarci a un linguaggio che non è il nostro, ma che ci aiuta a far sentire a proprio agio i viaggiatori.

La nostra Tribù parte da te, da ciò che in una narrazione ti ha fatto riconoscere “chi e che cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno”. E anche per un solo momento, intorno al nostro fuoco, cerchiamo di farlo durare, dargli spazio e goderne il più a lungo possibile.

Il “Che cos’è Tribù Narrante” è più complesso!